La scuola d'arte "scorsi d'arte" ha esposto nei contesti più vari, creando delle mostre organiche dove sia l'unità espositiva,

sia la varietà di linguaggi e poetiche personali dei singoli alunni sono prerogative importanti.  Questa pagina può darvi un'idea della qualità del lavoro svolto durante gli ultimi anni 

 

 

 

                                             Mostra  di Pittura    " Contatto"          "Con - Tatto"

L’idea di questa  mostra è nata più di un anno fa durante il primo lockdown e volevamo costruire un immaginario intorno alla tematica “l'abbraccio”. Lavorandoci abbiamo sentito presto la necessità di ampliare il concetto: sentirsi connessi sembrava il vero nucleo della

ricerca e il titolo “contatto” è stato giudicato molto più appropriato

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

              

 

 

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                            

Intrecciare ramificazioni nell’alba argentea (Mario Romano), ritrovarsi con radici dorate che sprofondano nella terra (Anna Argiolas), immergersi in acque limpide ed oniriche (Giovanni Simonellie Angela Esposito), resistere e sognare piogge forti, venti ed acque tempestose (Silvia Sporeni), essere sfiorati dal tocco leggero e delicato di una farfalla (Anna Rita Pelliccioni): tutte espressioni del nostro particolarissimo ed indissolubile legame con la natura. Siamo natura e questa fusione è simbolicamente espressa nella donna-albero, una metafora della successione incessante delle generazioni (Gloria Baldazzi). Questo quadro introduce così un'altra sotto tematica che viene elaborata in modi diversi: un avvilupparsi di soffici e calde spirali che alludono all'archetipo della maternità (Angela Esposito), e un ritratto di una nipotina abbracciata dal morbido tondo della tela stessa (Anna Rita Pelliccioni). Affine a questa sotto tematica è il prendersi cura dell'altro, riconoscendo ed accogliendo le nude, frammentate e scorticate fragilità della nostra esistenza (Marina Mamian). Ed è questa necessità di umana solidarietà che ispira un aspro acrilico con tante mani prive di volti che gridano aiuto (Anna Rita Pelliccioni). Questo quadro di denuncia delle condizioni di contatto forzato di reclusi si trova accanto ad un volto un po’ austero: è la serietà di un autoritratto che prima si è guardato dentro ed ora scruta l'osservatore. Lo sguardo si addolcisce nel secondo autoritratto quando il contatto diventa semplicemente con-gatto (Maria Paola Pagliari). Dimenticando un po’ noi stessi ... talvolta possiamo perderci totalmente nell'altro, abbandonandoci in un abbraccio passionale, così i corpi si fondono attorniati da atmosfere vaporose (Mario Romano). Nei pochi gesti di pennello su un coperchio di lavatrice, viene capovolta questa passionalità e leggiamo un messaggio secco e ironico: l'approccio sessuale e il contatto non necessariamente avvengono con tatto (Marisa Muzi). Crudo e romantico, alto e basso, ... desiderata infine è l'intima connessione tra terra e cielo, auspicata dalla vecchietta che apre una finestra sulla dimensione spirituale (Anna Argiolas), oppure indicata dai gesti eleganti di due ballerine in punta di piedi, una volontà di ascesa dichiarata più letteralmente con un volo verso il cielo di bianchi aironi (Francesco Romano). Ed ecco una momentanea leggerezza, che non possiamo troppo trattenere perché, se lo facciamo, allora sì che perdiamo ogni contatto! ;-)

manifesto vanitas.jpg

                                             Mostra di arte visiva Vanitas   Marzo-Aprile 2018

Questa mostra nel sito archeologico delle Case Romane ( II sec d. C.) è stata una preziosa occasione per sperimentare l'installazione site-specific.  L'ambiente dell'esposizione non è un semplice contenitore dove travasare i risultati della propria ricerca artistia ma diventa un luogo prezioso da illuminare e svelare senza stravolgerlo, decodificandone certe caratteristiche. 

Nel sito archeolgico delle Case Romane si può avvertire chiaramente l'effimera natura dei beni materiali.  La tematica della vanitas è dunque affine e diventa l'incipit per la richerca artistica di ciascun alunno che sceglie una delle stanze di questo sito affascinante.

marina mamian case romane.jpg

"La stanza delle generazioni  olio su cartone alveolare di Marina Mamian

lavoro Annarita vanitas.JPG
Annari

"La stanza delle bolle di sapone"

di Anna Rita Pellicioni

anna picc jpg.jpg

"La stanza della musica e del silenzio"

             di Anna Argiolas

alessandra  picc.jpg

              "La stanza della candela accesa"

                   di Alessandra Morricone.

manifesto miniature.jpg

                     Mostra di miniature  "Nel palmo di una mano -  Novembre 2016

 

Nel palmo di una mano è una mostra d'arte di 17 personali in miniatura, realizzata nella Galleria d'arte Frammenti d'arte al centro storico di Roma a novembre 2016.

"nel palmo di una mano indica prima di tutto una misura: tra le linee e le pieghe del tutto individuali della mano può abitare temporaneamente solo qualcosa di molto, molto piccolo.

Le miniature esposte infatti non superano 10x10cm.  Spesso sono anche più minute.  Tutti gli auturi delle miniature propongono dei microcosmi individuali che necessitano di una particolare attenzione per essere scoperti, proprio grazie alla misura minuta dei lavori.  Solo un' immersione molto lenta, oppure un tuffo davvero profondo fanno intravedere un possibile messaggio.  I significati non si svelano ad uno sguardo distante e fugace, occorre avvicinarsi. Ciò che teniamo o portiamo sul palmo della mano è ciò che ha significato per noi. E' sicuramente qualcosa che merita una particolare attenzione - ci chiniamo verso di esso - si, è probabilmente qualcosa di prezioso. Il piccolo spesso tocca il grande." (frammento del catalogo della mostra)

ogni alunno ha accostato alle sue opere una breve frase, uno statement, una riflessione sulla vita e sull'esistenza

mano jpg.jpg
Mari1.jpg
Mari2.jpg
Mari3.jpg

                          Marina Monaco:

"Fermare  i contrasti con gesti piccoli e rapidi.

accolierli, senza annularli in inutili ricerche d'armonia."

               cemento a presa rapida e pigmenti

                            Simona Pantano:

Un'esistenza obliqua, una generazione liquida, una danza incerta,

per mantenere un equilibrio sfocato, nel dubbio del dopo..

       

             tecnica mista su sughero, legno e cartone

4.jpg
2.jpg
8.jpg
3.jpg
Claudio IMG_0922-2.JPG
claudio 0920-2.JPG
claudio -2.JPG

                           Claudio Lanzidei:

Persona ed elementi naturali, sapore della stessa sostanza.

              Tutta l'esistenza è in relazione.

 

            pittura ad olio su legno e su cemento

                           Gloria Baldazzi:

"Conserva, piena e calda, la luce che hai  dentro.    

                  Non disperderla nel vento."

      tecnica mista, smalti, carta, sabbia e pietre

Gloria1.jpg
Gloria2.jpg
Gloria4.jpg
Stef2.jpg
Stef1.jpg
Stef3.jpg

                           Stefanie Stella:

"Strange dreams are better than no dreams at all"

                        

                                 collage

                                         Letizia Marini :

                  "Osservo la fragile bellezza dissolversi."

                    

                          pittura ad olio, fragite e collage

Letizia1.jpg
Letizia2.jpg
Letizia3.jpg
IMG_9539.jpg
Paola3.jpg
Paola2.jpg
Paola1.jpg

                   Paola Sarti:

"Sentirsi liberi tra cielo e terra."

        pittura acrilica su legno

Angela2.jpg
Angela1.jpg
ballerina887.jpg
Tina1.jpg
Tina3.jpg
Tina2.jpg

                             Angela Esposito

E' uno spettacolo: forti contrasti, morbide forme,       dolci armonie nell'area dorata, mediteranee visioni

                                      Tina Surico:

                         E' tanto che aspettavo.

                             Creare all'interno

                         Osservare dall'esterno

                         Scoprire la propria casa.

pittura ad olio e foglia d'oro su legno, cemento e olio su polisterolo

manifesto metro quadro.jpg

                               Mostra collettiva nella spaziosa e elegante galleria  del St. Stephen's Cultural Center; Via Aventina, settembre 2014

 

 

Mentre c'è la“MMM” del piacere e la “MMM” del dubbio e del giudizio; una reazione Muta al quadro sia del pittore sia dello spettatore coinvolto, la M del titolo vuole anche semplicemente indicare la Misura oggettiva e quantitativa del Metro quadro. I punti di partenza per questa Mostra erano due dati oggettivi : un Metro quadro, una Misura, e un pannello di legno Multistrato, un supporto. Nessuna tematica e nessun contenuto/forma fu suggerita, anzi, ad ognuno fu lasciato l'arduo percorso di animare in modo personale l'oggettività della superficie data. Perchè arduo ? Perchè si tratta pur sempre di costruire un dialogo sensibile tra noi e le qualità che troviamo. Il quadrata non è un formato qualunque ed è simmetrica, freddo, centrale, presente, dominante, oggettivo, importante, forte, immobile e fermo. Sono tutte qualità che non retrocedono mai del tutto ed insieme l'abbiamo perlustrate a lungo. Per alcune persone fu necessario dividere il metro quadro o ritagliarlo e ricomporlo in modo diverso, cambiandone le qualità, altri l'hanno affrontato “in blocco”. Il secondo dato di partenza fu il legno, un supporto un po' troppo pesante o assorbente per alcuni, quasi perfetto per altri che amono il suo calore naturale e caldo oppure che prediligono la sua rigidità.

Date queste qualità, le soluzioni sono molto varie e riflettono la persona.

_sala_01.jpg
SAM_5871.JPG
2014-09-27 18.43.41.jpg
Mquadro julie rice jpg.jpg
_corridoio_03.jpg
2014-09-26 21.02.06.jpg
2014-09-26 21.02.00.jpg
Mquadro gruppo .jpg
_corridoio_02.jpg

                          Alcuni inviti delle mostre d'arte organizzate dalla scuola d'arte prima del 2014

manifesto_1_più_due_è_tre.png
il silenzio è. jpg.jpg
tante persone tante poetiche.jpg
dietro invito.JPG
sospese.jpg